16 Settembre 2020 - 10:56

Mattiello, professione difensore con la testa nel… tennis

post

Su La Nazione questa mattina in edicola troviamo un identikit molto particolare di Federico Mattiello, da ieri nuovo difensore aquilotto. Anche lui lucchese di Borgo a Mozzano ritrova il compaesano Paolo Bartolomei con il quale condivide anche uno dei primi club dei quali ha vestito la maglia, il Valdottavo. Nel suo percorso, Mattiello si è diviso più volte fra calcio e tennis: il mito di Federer, la passione per la racchetta, che lo hanno portato ad essere anche campione regionale toscano. A 14 anni, però, la svolta con la chiamata della Juventus con conseguente addio alle palline gialle.

Da qui il percorso che conosciamo, fino all’arrivo nella Prima Squadra bianconera e all’esordio in Juve-Parma. Poi i due grandi infortuni dal 2015 al 2017, quindi la rivalsa consumata con la maglia della Spal, poi con il Bologna e infine con il Cagliari, per un totale di 70 apparizioni in A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.