4 Ottobre 2020 - 19:54

PAGELLE SP – Disfatta a San Siro, si salvano in pochi. Male Gyasi e la difesa

post

Questi i migliori e peggiori di Milan-Spezia:

RAFAEL 6 – POche colpe sui tre gol subiti, si fa notare per una parata su uno dei forcing di Theo Hernandez.

SALA 5,5 – Decisamente un altro inizio rispetto alla prima con il Sassuolo. Bene in copertura, si fa notare per un salvataggio acrobatico ad anticipare Leao, poi si ripete anche su Theo Hernandez. Non disdegna la proiezione offensiva e si mostra per un paio di dribbling. Pessimo l’errore nella ripresa che innesca il 2-0 firmato Theo Heranandez.

ERLIC 5– Perfetto nella prima frazione quando deve fronteggiare Brahim Diaz, che prova a scappargli da tutte le parti. Nella ripresa Leao passa punta centrale e lui se lo perde in occasione del vantaggio rossonero. Sul 3-0 di Leao non copre, così come il collega Chabot.

CHABOT 5 – Parte bene, poi gradualmente si spegne. Leao sul primo gol anticipa sia lui che Erlic, sul tris si perde completamente il portoghese solo a due passi dalla porta.

MARCHIZZA 6 – Può fare davvero comodo a questo Spezia. Quando però la serata si mette male è difficile fare più di così.

POBEGA 5,5 – In lenta crescita, ma serve ancora qualcosa in più per poter essere davvero titolare in questa Serie A. San Siro non è un campo facile e lui è l’ex di turno: emozione doverosa, può salire ancora. (Dal 77′ MORA SV)

RICCI 5,5 – Le dà e le prende contro Tonali, ma il duello finisce pari. Prende un giallo che gli fa rischiare qualcosa e all’ora di gioco Italiano lo richiama in panchina. Difficile fare molto meglio di così. (Dal 58′ ACAMPORA 5 – Non incide)

MAGGIORE 6– L’emozione per la fascia da capitano lascia presto spazio al campo. E lui gioca con grande personalità: tanta sostanza, pochi errori al cospetto di una formazione di tasso tecnico superiore.

VERDE 6 – Passa da lui l’occasione più nitida del primo tempo: servito alla grande da Piccoli trova sulla sua strada un grande Donnarumma.Velocità e tecnica, ma la benzina finisce presto. (Dal 58′ AGUDELO 5,5 – Poco altro a parte un buon sinistro parato)

GYASI 5 – Un passo indietro rispetto alle precedenti prestazioni. Qualche errore di troppo, non riesce mai a superare Calabria. Ci saranno momenti migliori. (Dal 77′ BARTOLOMEI SV)

GALABINOV 6 – La sua partita dura solo mezz’ora, poi è costretto a uscire per infortunio. Si fa notare per una sgroppata che per poco non si traduce in un’opportunità da gol. (Dal 31′ PICCOLI 6 – Grande fisico, dà più aiuto a centrocampo rispetto a Galabinov. Splendida l’intuizione per Verde nell’azione più vantaggiosa del primo tempo.Volenteroso).

Allenatore ITALIANO 6 – Il suo Spezia regge un’ora, meglio che con il Sassuolo, ma poi crolla con l’ingresso dei pezzi da 90 nel Milan. È anche sfortunato quando perde Galabinov dopo mezz’ora, con i cambi fa quello che può. Questo Spezia però ha intensità e piace. I risultati arriveranno. E ora c’è la pausa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.