20 Settembre 2022 - 11:52

Dopo la sosta mese verità. Ma lo Spezia non è più da “provincia”

post
Repubblica dedica oggi un focus allo Spezia, che può definirsi “contento” nonostante le due sconfitte per certi versi immeritate contro Juve e Napoli. Gotti ha portato la squadra a 8 punti in sette giornate, pareggiando i conti con Italiano e doppiando Motta nel confronto con i predecessori. La media salvezza è intatta, nonostante il trend in trasferta dica zero punti e zero reti segnate (ma con avversari di tutto rispetto).

Mese della verità

Ma dopo la sosta ecco le partite verità: Lazio e Monza in trasferta, Cremonese e Brescia (in Coppa) in casa e il viaggio a Salerno dall’ex Maggiore prima della viola. Il Picco ha certamente rappresentato – e continua a farlo – una risorsa in più per la squadra, così come è stato nel derby con la Sampdoria in una gara crocevia. E con l’arrivo di Macia cresce anche l’appeal internazionale. Il passaggio da società di provincia a multinazionale USA è soltanto all’inizio, ma intanto ben dieci giocatori dello Spezia saranno in Nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.