28 Settembre 2020 - 12:12

La Curva Ferrovia si fa sentire: “Chiediamo risposte concrete, manca un programma serio per il Picco”

post
Non sono mancate le prese di posizione della Curva Ferrovia mentre lo Spezia iniziava la sua avventura in Serie A contro il Sassuolo. A tanti chilometri di distanza dal Picco e dalla casa delle Aquile si è espresso il Sindaco Peracchini, dichiarazioni dalle quali sono scaturite le reazioni. La parte calda del tifo, con un comunicato sulla propria pagina Facebook si è fatta sentire chiedendo al Sindaco e alla politica locale risposte concrete sui lavori per l’adeguamento del Picco:
Dopo le passerelle del 20 agosto dove molti politici hanno scoperto di essere tifosi dello Spezia; ci ritroviamo, a poco più di un mese dalla promozione in A, in una situazione dove non si capisce se e quando inizieranno i lavori di adeguamento del nostro stadio.
Stiamo parlando di piccole modifiche agli impianti e agli spazi obbligatori richiesti dalle tv e non dei lavori veri e propri che consentirebbero di poter giocare in serie A senza deroghe;
Già perché di adeguamenti per portare la capienza al minimo consentito per la serie A non se ne parla e se per caso questi ragazzi facessero il miracolo staremmo anni ad aspettare progetti risorse e compimento dei lavori.
leggendo i vari articoli di giornata vediamo che il sindaco commenta L esordio in serie A come un grande trampolino per tutta la città. Non possiamo che essere d’accordo, stride però che queste giuste considerazioni vengono fatte a 250 km dallo stadio di casa e senza entrare nel merito di un programma serio e repentino per poter davvero sfruttare questa occasione come vetrina per la nostra città e l’economia che può girare intorno a questo ambito.
È un momento storico delicato e tutti lo stiamo vivendo, chiediamo però delle risposte reali e non promesse da campagna elettorale.
CURVA FERROVIA
(Foto: Curva Ferrovia Facebook)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.