16 Settembre 2022 - 09:21

Holm: “Felice di essere in A, voglio crescere. Per domani siamo pronti”

post

Emil Holm si racconta, in una delle sue prime interviste in maglia Spezia. Lo fa ai taccuini de La Nazione, inquadrando la partita con la Samp ma più in generale la sua prima stagione in Serie A. Ambizioso, spensierato e sfrontato, si gode i complimenti per aver avuto un impatto di grande qualità in un campionato complicato.

Le ali ai piedi

Non pensavo che sarebbe stato così veloce il mio inserimento e che mi sarei subito presto uno spazio – spiega – ma sono felice di aver avuto questa possibilità. Voglio meritarmi ogni giorno le occasioni concesse” le sue parole sulle prime partite di campionato. Forza fisica, tecnica e qualità, anche se ci sono ancora tante cose da migliorare. I punti di forza di Holm sono velocità, ritmo, uno contro uno e approccio: non male per un 22enne che solca la Serie A per la prima volta. E con l’aiuto della gente del Picco (non può essere altrimenti) è tutto più semplice: “I tifosi sono fantastici e l’impatto con lo stadio è incredibile. In casa il nostro pubblico fa la differenza e ci aiuta a dare il massimo“.

Gavetta

Per muovere i primi passi nel club Ekdal e Sher sono stati due aiuti importanti, essendo anche loro svedesi, ma la comunicazione avviene in inglese con il resto del gruppo. E l’italiano? “Spero di parlarlo in maniera corrente entro la fine dell’anno“, sfida accettata. Ovviamente continuando a seguire le orme del suo idolo, manco a dirlo scandinavo, Zlatan Ibrahimovic: “Un giocatore straordinario, sogno di giocare con lui un giorno“.

Derby all’orizzonte

Ma intanto il presente racconta di un delicato Spezia-Sampdoria alle porte e Holm ha già le idee decisamente chiare: “Non dobbiamo pensare a loro ma mettere in campo quello che Gotti ci chiede, credendo in noi stessi e dando il 100% fin dall’inizio. Ho visto alcune loro partite e affrontare giocatori forti mi fa scattare la molla, è uno stimolo ulteriore. Sarà una gara dura, ma siamo pronti“. E, ovviamente, il sogno del primo gol resta sempre lì: “Speriamo sia sabato…” confida. Infine, l’anno del Mondiale suggerirà molto anche a livello di futuro: “La Nazionale è uno dei miei obiettivi più grandi e sogno di rappresentare la Svezia. Ekdal ha una grande esperienza e da anni ne è punto fermo, ascolto sempre volentieri i suoi consigli“. E se continua così, aggiungiamo noi, potrà certamente farcela.

BOURABIA: “FISICAMENTE AL TOP, DERBY DURO MA NON GUARDIAMO LA CLASSIFICA”
SEDUTA TATTICA A FOLLO PRIMA DELLA RIFINITURA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.