21 Febbraio 2023 - 11:34

Spezia, numeri interessanti in vista dell’Udinese: servono i tre punti

post

Una squadra che conta i pezzi per Udine, dove mancherà lo squalificato Bijol, ammonito nell’ultima a San Siro contro Inter. Un’assenza che complica non poco i piani di Sottil, che in difesa deve fare a meno di Ebosse e Perez e ha solo Becao e Masina, oltre al giovane Abankwah. In quell’impianto, lo Spezia ha guadagnato l’ultima salvezza matematica con Thiago Motta, ora deve fare punti per interrompere una striscia negativa pesante, anche se si sono visti netti miglioramenti nel gioco e nell’impronta. Lo Spezia ha infatti confermato alcuni dei dati che ne avevano caratterizzato il cammino fino a questo punto, nel bene e nel male. La difesa debole che incassa gol a raffica, sì, ma anche il pressing alto che resta da big, una delle migliori sei del campionato. Come scrive Il Secolo XIX, gli aquilotti hanno avuto una media di possesso palla inferiore al 45% ma domenica hanno del tutto cambiato il loro modo di giocare, portandolo al 58. Un dato interessante e spesso citato dagli analisti: lo Spezia ha un alto misuratore di pressing. Molto alto rispetto alla media di una squadra che lotta per la retrocessione, superiore anche a quello dell’Atalanta, almeno fino a oggi. Alto anche il numero di aggressioni rispetto a quando perde palla, palesate contro la Juventus, dove gli aquilotti sono andati a prendersi quasi tutte le seconde palle.

Votate i vostri tre migliori di Spezia-Feralpisalò

View Results

Loading ... Loading ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *